#120 – Vedere mio figlio che si emoziona

Babbo Natale si è calato qualche giorno fa dal camino per portare doni sotto l’albero e adesso tocca alla grande menzogna della Befana, con il suo nasone brufoloso, la sua gobba e il suo inquietante spolverino nero Dolce&Gabbana anni ’80. Da sempre binomio indissolubile di paura e gioia, la Befana anche quest’anno non si farà vedere dal piccolo Cj il quale, dall’alto dei suoi 3 anni di Vita, la può finalmente temere e desiderare lasciandosi trasportare senza freni da queste due nuove emozioni.

Ed è proprio questo il punto: ve le ricordate le vostre prime emozioni? Non parlo della vostra prima scopata, coglioni, parlo di emozioni genuine, quelle banali se volete, quelle di quando eravamo bambini. Io no. E dato che credo che anche mio figlio se le scorderà, voglio regalargli un ricordo di quando per emozionarsi erano sufficienti tre calzini pieni di dolcetti attaccati al mobile della cucina. E vedere mio figlio che si emoziona, a me emoziona.

#120 - Vedere mio figlio che si emozionaGip