#108 – Un Halloween a Manhattan

Qualche anno fa avevo iscritto mio figlio alla scuola Steineriana: mi piace il loro pensiero e il loro modo di avvicinare lentamente i bambini al Mondo. Durante la prima riunione di classe ho invitato tutti i genitori e i relativi compagni di classe di Cj alla festa di Halloween che ogni anno organizzo tra le strade del mio quartiere e sono stato fulminato da sguardi di disappunto e dall’affermazione del capoclasse: “Halloween è una festa pagana, con mostri, vampiri e tante cose brutte che fanno paura ai nostri bambini e dalla quale prendiamo le distanze“. Il giorno dopo mio figlio era iscritto alla scuola elementare statale Salvo D’Acquisto: chi mi tocca Halloween se ne può andare diretto a fanculo. Halloween nasce nell’antica Gallia come festività per celebrare la fine dell’Estate, ma è negli Stati Uniti che ha preso il volto dell’Halloween che conosciamo noi, della festa dei dolcetti e degli scherzetti, della festa che ha dato origine ad una serie infinita di film dell’orrore, ma soprattutto della festa dove ci si veste un po’ come cazzo si vuole e si può fare pick-a-boo agli adulti quanto ai bambini. Ogni 31 ottobre a Manhattan si celebra Halloween con una spettacolare parata in costume, ogni anno ha un tema diverso e il theme 2015 è “Devil May Care“…. brrr, ho già paura.

La parata di Halloween nel Village si svolge ogni anno sin dal 1973. Il suo percorso si snoda per circa 1600 metri: il corteo parte infatti da Spring Street e, dopo aver attraversato la 6th avenue, termina sulla 16th street. Nonostante la parata cominci a SoHo, passi per il Greenwich Village e termini a Chelsea, è denominata semplicemente “parata del Greenwich Village”. Per partecipare è sufficiente presentarsi puntuali e in maschera. Quest’ultimo punto è particolarmente importante, visto che ci si può unire al corteo solo se mascherati. Molti dei partecipanti confezionano da soli i propri costumi: infatti vi è una gara per il miglior costume, alla quale si è automaticamente iscritti partecipando alla parata. I vincitori sono scelti da giudici che si aggirano in incognito durante la manifestazione. Se però non avete né il tempo né le capacità di confezionare il vostro costume, potrete facilmente affittarne o comprarne uno. Il New York Costumes nell’East Village (sulla 4th Avenue, tra la 11th e la 12th Street) è il più grande negozio di costumi della città ed è specializzato nei travestimenti per Halloween. Un altro modo per partecipare alla parata se non avete un costume è diventare l’”animatore” di uno dei pupazzi. Per ulteriori informazioni, visitate il sito ufficiale della parata di Halloween del Village. La serata non finisce certo al termine della parata: la maggior parte dei partecipanti si divide nei vari Club della città, anche se l’after-party ufficiale è al nightclub Webster Hall, tra l’11th Street e la 3rd Avenue. L’ingresso è consentito a chiunque, ma meglio presentarsi ancora in costume dato che ci sono ben 5.000 dollari in palio per il miglior costume della serata. 

#108 - Un Halloween a ManhattanGip